Colazione a basso indice glicemico: torta integrale con mandorle, senza burro, né olio

Stampa

Colazione a basso indice glicemico: torta integrale con mandorle, senza burro, né olio

Colazione a basso indice glicemico: torta integrale con mandorle, senza burro, né olio

Per te che ami qualcosa di dolce, ma non troppo, per te che devi stare attento/a ai dolci o semplicemente non ami i dolci, questa torta con le mandorle e la ricotta fa decisamente al caso tuo.

Come già anticipato nel titolo, questa torta è caratterizzata da un basso indice glicemico per il basso contenuto di zuccheri e per la ricchezza in fibre provenienti dalle farine integrali e dalle mandorle.

E’ ricco di proteine per la presenza di, mandorle, uova e ricotta, ingredienti che aumentano il potere saziante.

Le mandorle  sono un’ottima fonte di vitamina E, antiossidante; contengono rame, manganese e riboflavina che aiutano il corpo nella produzione di energia e migliora il tasso metabolico; il contenuto di potassio e il basso contenuto di sodio, aiutano a tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Si hanno così benefici per l’apparato cardiovascolare; sono ottime in gravidanza per la presenza di acido folico che previene la spina bifida nel nascituro.

Ho scelto la ricotta vaccina perchè più povera in grassi. Ricca di proteine con un elevato potere saziante, la ricotta è l’alimento ideale per chi sta cercando di dimagrire (circa 140 calorie per 100 grammi), o per le persone che stanno provando a guadagnare massa muscolare.

Nella ricetta ho inserito lo zucchero di canna integrale che conferisce un colore bruno: per renderla ancora più salutare, puoi sostituirlo con 2 mele rosse dolci frullate, tipo la qualità Fuji.

A differenza dei dolci comuni che, per la ricchezza in grassi e zuccheri semplici, appesantiscono la digestione e non offrono la giusta sazietà, questa torta è ideale a colazione, a merenda o dopo lo sport per le proprietà già menzionate.

Vediamo insieme come prepararla.

Ingredienti

  • 50 gr avena
  • 50 gr integrale
  • 100 gr tipo1
  • 2 uova grandi
  • 4 cucchiai di zucchero bianco/integrale oppure 2 mele dolci frullate
  • 250 gr di ricotta
  • 60 gr di mandorle
  • 1/2 bicchiere di latte vaccino o vegetale
  • 30 gr di uvetta (se gradita)
  • lievito in polvere
  • la scorza di 1/2 limone

 

STRUMENTI

Ciotola, cucchiaio in legno, tritatutto, setaccio per farina, fruste elettriche, carta da forno.

Preparazione

  1. Separa il tuorlo dagli albumi, monta gli albumi a neve e mettili in frigo
  2. Tosta in una padella le mandorle facendo attenzione a non farle tostare troppo. Una volta freddate, spezzale grossolanamente con le mani e lasciane una decina intere da mettere in superficie
  3. Lavora i tuorli con lo zucchero a mano o con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema vellutata
  4. Aggiungi man mano la ricotta e lavora sempre con le fruste elettriche
  5. Se non hai la farina d’avena, con il tritatutto rendi in farina i fiocchi d’avena. Mescola i tre tipi di farina con il lievito per dolci setacciato
  6. Accendi il forno a 180°C
  7. Inserisci la farina poco alla volta e, quando il composto diventa troppo denso, aggiungi un po’ di latte. Se utilizzi la frutta frullata al posto dello zucchero puoi evitare l’aggiunta di latte.
  8. Successivamente  aggiungi gli albumi montati e lavora bene
  9. Termina col le mandorle tritate, uvetta e mescola bene
  10. Bagna la carta da forno con acqua e strizzala per bene e usala per ricoprire lo stampo
  11. Versaci l’impasto e poni in superficie le mandorle intere tostate
  12. Inforna a 180°C per 40 minuti
  13. Lascia raffreddare e servi con un po’ di zucchero a velo

 

Se questa ricetta ti è piaciuta condividila pure con i tuoi amici sui social, aggiungi un e buon appetito!