Farro con fagioli all’occhio: benessere per il nostro metabolismo

Stampa

Farro con fagioli all’occhio: benessere per il nostro metabolismo

Farro con fagioli all’occhio: benessere per il nostro metabolismo

Oggi ti propongo un piatto molto semplice, tipico della dieta mediterranea: ricco di fibre, proteine vegetali, vitamine e sali minerali, un mix perfetto per chi vuole mantenersi in forma, per i diabetici, per chi soffre di ipercolesterolemia, per gli sportivi.

Il farro è considerato la più antica tipologia di frumento coltivato. Il farro Farropresenta un maggior contenuto proteico rispetto ad altre tipologie di frumento. Si tratta di un cereale ricco di vitamine e di sali minerali, ma povero di grassi. Il consumo di farro contribuisce all’apporto di:

  • vitamine del gruppo B, fondamentali per il normale funzionamento del fegato e del sistema nervoso, per la trasformazione dei carboidrati in glucosio e per il metabolismo dei lipidi e delle proteine. In particolare la Vit. B1 (tiamina), essenziale per la produzione di energia e il corretto funzionamento di cuore, muscoli e sistema nervoso; la vit. B2 (riboflavina), favorisce l’utilizzazione energetica dei macronutrienti assunti con l’alimentazione; la vit. B3 (niacina), essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso
  • fibre: il farro è un alimento più digeribile rispetto al grano duro e al grano tenero, le fibre insolubili favoriscono la pulizia dell’intestino e la depurazione dell’organismo.

Contiene glutine, per cui non è adatto a chi soffre di celiachia o di intolleranza a questo elemento. L’elevato contenuto di fibre del farro, lo rende poco indicato a chi soffre di colite o altri disturbi intestinali perché potrebbe peggiorare l’infiammazione.

 

I legumi, ricchi di fibra, poveri di grassi e privi di colesterolo sono da sempre l’alternativa vegetale ed economica alla carne e al pesce.

La fibra contenuta nei legumi è importante per più motivi:

  1. ha un’azione ipoglicemizzante, rallentando il rilascio di glucosio nel Fagioli dall'occhiosangue
  2. permette di abbassare i valori di colesterolo ematico, proteggendo le nostre arterie
  3. migliora il transito intestinale
  4. ricchi di vitamine tra cui la A, la C e il gruppo B
  5. minerali come ferro, magnesio, potassio, calcio, zinco e selenio
  6. ricchi di proteine: 23 gr per 100 gr di fagioli dall’occhio

Ti ricordo che l’abbinamento dei legumi con i cereali come il farro costituisce un pasto completo dal punto di vista nutrizionale.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 280 gr di fagioli con l’occhio
  • 200 gr di farro
  • 2 carote medie
  • 1 cipolla media
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 pomodori pelati
  • 1 foglia di alloro
  • Sale q.b.
  • 8 cucchiai di olio Evo (extravergine di oliva) a crudo

Procedimento

  1. Metti in ammollo i fagioli per una notte
  2. Getta l’acqua di ammollo e metti a cuocere i fagioli in pentola a pressione con acqua (3 volte il volume dei fagioli)
  3. Lascia cuocere per 15 minuti dal primo fischio, ricordandoti di abbassare la fiamma. Spegni la fiamma, aspetta la valvola della pressione scenda per aprire il coperchio e cambia l’acqua di cottura. Per renderli più digeribili in caso di problemi di fermentazione intestinale aggiungi all’acqua di cottura un pezzettino di alga kombu, prima reidratata.
  4. Aggiungi la stessa quantità d’acqua, le carote e la cipolla tritati (io utilizzo il tritatutto per accelerare i tempi), 1 spicchio d’aglio intero, 1 foglia di alloro, due pomodori pelati tagliati a pezzetti.
  5. Lava il farro ed uniscilo ai fagioli
  6. Mescola tutto, chiudi il coperchio e riaccendi la fiamma. Calcola altri 15 minuti di cottura dal primo fischio della pentola. Se non hai la pentola a pressione i minuti raddoppiano.
  7. Passati i 15 minuti, controlla la cottura e valuta se continuare la cottura
  8. Una volta terminata la cottura, aggiungi l’olio d’oliva, mescola bene e servi.

 

Se questa ricetta ti è piaciuta condividila pure con i tuoi amici sui social, aggiungi un “like” e buon appetito!