Meno tossine con la vellutata di radicchio rosso

Stampa
Vellutata di radicchio

Meno tossine con la vellutata di radicchio

C’è ancora freddo e il nostro corpo spesso rifiuta i cibi freddi, preferendo qualcosa di caldo per scaldarsi anche attraverso il cibo.

Per questo oggi ho pensato di proporti un Vellutata di radicchio rosso, un modo semplice e veloce per gustare verdure che solitamente consumiamo crude. In questo periodo è presente il radicchio tardivo dal gusto più amarognolo, tipico del gruppo delle cicorie.

Adoro le verdure amarognole perché esaltano il sapore degli altri cibi.  Questa vellutata è ottima se consumata di sera per il suo potere saziante oltre che depurativo, grazie al suo alto contenuto di acqua, la presenza di fibre e i principi amari che stimolano la bile, favorendo la digestione e il buon funzionamento dell’intestino.

Lo scorso martedì ho parlato dei cibi che favoriscono un buon riposo e il radicchio è ricco di Triptofano, un aminoacido utile per contrastare i disturbi legati all’insonnia.

Se vuoi approfondire circa le proprietà del radicchio, puoi leggere l’articolo “Depuriamoci col radicchio: benefici e proprietà“.

Insieme al radicchio c’è la cipolla che, oltre ad addolcire la vellutata, apporta ulteriori benefici per la salute: anch’essa depurativa e drenante, riequilibra la flora batterica intestinale, antibatterica (soprattutto delle vie respiratorie). La settimana prossima approfondiremo tutte le proprietà di questo prezioso ortaggio.

Vediamo insieme come preparare la vellutata.

 

Ingrediente per 2-3 persone

  • 2 cespi di radicchio rosso tondo
  • 2 cipolle rosse, tipo Tropea
  • 1/2 bicchiere d’acqua
  • 3-4 cucchiai d’olio EVO
  • Sale q.b.

Procedimento

  1. Lava e taglia in pezzi grossolani le verdure
  2. Metti tutto in una pentola, aggiungi l’acqua e lascia cuocere per 20 minuti con coperchio. Se hai la pentola a pressione, aspetta il primo fischio a fiamma alta, dopodiché abbassa la fiamma e lascia cuocere per 8 minuti
  3. Una volta terminata la cottura, frulla tutto aggiungendo l’olio e il sale
  4. Servi ben caldo con dei crostini di pane integrale e un buon secondo magro.
Se questa ricetta ti è piaciuta condividila pure con i tuoi amici sui social e aggiungi un “like” su Facebook e…buon appetito!