Tortino asparagi e alici…benessere per il cuore

Stampa
Tortino alici e asparagi

Tortino asparagi e alici…benessere per il cuore: questa ricetta è un toccasana per il nostro cuore e non solo.

Ho provato di recente questa ricetta in un ristorante e vorrei condividerla con te.

Le alici oltre ai grassi buoni (omega-3 (790 mg/100g)), sono ottime fonti di calcio (148 mg/100g), ferro (2,8 g/100 g), iodio(54mcg/100g), zinco (4,20 mcg/100g), proteine (16,8g/100g), vitamina A (32 mcg/100g), un toccasana per le nostre arterie, cuore, ossa e vista.

Oggi però ci soffermiamo su una verdura di stagione dalle notevoli proprietà nutrizionali: uno dei primi alimenti che segna l’inizio della primavera è la comparsa di asparagi freschi.

I più comuni sono gli asparagi verdi, ma esistono anche bianco e viola. Non importa il tipo di scelta, l’asparago è un ortaggio gustoso che può essere preparato in una miriade di modi cotto o crudo in insalata.

Asparagi e intestino

Insieme alla cicoria e al topinambur , gli asparagi sono ricchi di inulina, un carboidrato prebiotico che, a differenza di molti altri carboidrati, non viene metabolizzato dal nostro apparato digerente. Una volta nell’ intestino crasso, diventa una fonte di cibo ideale per alcuni tipi di batteri (come bifidobatteri e lattobacilli) che sono associati con un migliore assorbimento dei nutrienti, minor rischio di allergie e un minor rischio di cancro al colon, rendendo gli asparagi degli antinfiammatori naturali.

Gli asparagi sono ricchi anche in fibre, regolando il transito intestinale.

Asparagi e cancro:

L’infiammazione cronica e lo stress ossidativo eccessivo sono fattori di rischio per una varietà di tipi di cancro ed entrambi i fenomeni sono legati alla carente assunzione di sostanze nutritive anti-infiammatorie e antiossidanti che sono particolarmente abbondanti negli asparagi:

  • Ricchi di vitamina C, beta-carotene, vitamina E, e minerali di zinco, manganese, selenio e glutatione (GSH)
  • Il GSH è uno degli antiossidanti più studiati del corpo. Gli Asparagi confrontati con molte altre verdure risultano essere i più ricchi di questo prezioso elemento. E chiaro come questi nutrienti possano prevenire l’insorgenza di malattie come il diabete di tipo 2 e malattie cardiache, alcune forme di cancro, come le ossa, seno, colon, laringe e polmone.

Asparagi, cuore e diabete tipo 2

  • Gli asparagi sono fonte di cromo, un minerale che aumenta la capacità dell’ insulina di trasportare il glucosio dal sangue nelle cellule
  • Le vitamine del gruppo B, di cui gli asparagi sono ricchi, svolgono un ruolo chiave nel metabolismo degli zuccheri e del loro tasso nel sangue; regolano anche il tasso di omocisteina, un amminoacido che, quando raggiunge livelli eccessivi nel sangue, è un fattore di rischio di malattie cardiache
  • Anche il contenuto elevato di fibre contribuisce a regolare gli zuccheri nel sangue e a prevenire il diabete di tipo 2
  • La presenza di potassio regola la pressione sanguigna ed aiuta il cuore

Asparagi ed effetto anti-age

L’asparago è ricco di antiossidanti capaci di neutralizzare i radicali liberi che danneggiano le cellule e inducono un invecchiamento precoce.

Benessere per il cervello

Insieme alle verdure a foglia verde, gli asparagi trasportano acido folico, che lavora con la vitamina B12 presente nel pesce, pollame, carne e prodotti lattiero-caseari, per aiutare a prevenire il deterioramento cognitivo.

Asparagi ed effetto drenante

La presenza dell’ aminoacido asparagina conferisce proprietà diuretiche con aumento della minzione e rilascio di sali in eccesso (sodio). Questo è particolarmente utile per le persone che soffrono di edema (un accumulo di liquidi nei tessuti del corpo) e coloro che hanno la pressione alta o di altre malattie legati al cuore.

Consumo rapido

Gli asparagi si deteriorano molto velocemente per cui vanno consumati subito dopo l’acquisto o comunque entro le 48 ore, avendo premura di avvolgere la base con un panno inumiditi per rallentare la perdita d’acqua e, quindi, l’indurimento.

Controindicazioni

L’asparago contiene sostanze chiamate purine in natura. La gotta e la formazione di calcoli renali da acido urico sono due esempi di problemi legati acido urico che possono essere collegati ad un’eccessiva assunzione di alimenti contenenti purine. Per questo motivo, gli individui con problemi renali o gotta devono limitare o evitare l’assunzione di cibi come gli asparagi.

Valori nutrizionali tortino asparagi e alici

Valori nutrizionali tortino asparagi e alici

Ingredienti:

  • 400 g di asparagi verdi già puliti dei gambi legnosi
  • 300 gr di filetti di alici fresche o decongelate
  • 150 gr di fette di pane integrale di qualche giorno o di grano saraceno
  • Pangrattato per la panatura
  • il succo di 2 limoni
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 scalogno
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

  1. Lava e affetta gli asparagi nel senso della lunghezza con un pelapatate, in modo da ottenere nastri; cuocili in acqua salata bollente per 3 minuti e scolali
  2. Monda e affetta sottile lo scalogno
  3. Bagna i filetti in poco olio e panali con il pan grattato aromatizzato con aglio e prezzemolo tritati
  4. Spremi 2 limoni e lavorali con l’olio (vinaigrette)
  5. Bagna le fette di pane (integrale o di grano saraceno) nella vinaigrette e ponile alla base della teglia (rivestita di carta da forno)
  6. Sul pane un primo strato di asparagi, metà scalogno, poi le alici condite con un poco di sale e pepe. Ripeti un secondo strato di asparagi, scalogno e le acciughe, bagnando la superficie con la restante vinagrette
  7. Inforna a 200 °C fino a doratura della superficie (circa 10 minuti)

Questo è un ottimo piatto unico. Se hai ancora fame, aggiungi altre verdure!

 

Se questa ricetta ti è piaciuta condividila pure con i tuoi amici sui social e buon appetito!