Enza: meno 14 kg e un uovo stile di vita alimentare
Enza: meno 14 kg e un uovo stile di vita alimentare

Enza: meno 14 kg e un uovo stile di vita alimentare

Mi sono rivolta a Sabrina nel febbraio 2020 dopo essermi accorta di aver preso troppo peso dall’inizio della convivenza con il mio compagno.
Il cambio di abitudini e la disorganizzazione alimentare hanno contribuito fortemente a fare aumentare il mio peso di ben 14 kg ed avere un fegato leggermente ingrossato.
Non riuscivo più a guardami allo specchio nè a piacermi ma, soprattutto, a riconoscermi.
Il mio percorso inizia a fine febbraio e termina a Novembre ma solo per aver raggiunto il peso forma, poiché ritengo che ora sia diventanto uno stile di vita, più che una “dieta/alimentazione” temporanea dettata dall’esigenza di far fuori quei kg di troppo.
A chi afferma che “dimagrire sia difficile, faticoso e si fa la fame” posso solamente dire che non è affatto così. Anzi, con il piano alimentare di Sabrina mi sono ritrovata a dover mangiare più pasta e pane di quanto facessi prima. Lasciate da parte i luoghi comuni e affidatevi a professionisti seri se volete ottenere risultati concreti e duraturi.
Sono riuscita a gestire senza alcun problema ogni eventuale uscita serale, festa o evento senza dover rinunciare al cibo ma facendo scelte più accurate, non più dettate dal momento.
Sono molto soddisfatta del mio cambiamento, non solo a livello di peso, perché posso dire di aver imparato a conoscere meglio il cibo e migliorato notevolmente il mio stato di salute.
Mi sento sicuramente più in forma, leggera e con tanta energia in più!!
Del metodo di Sabrina mi è piaciuta l’organizzazione di ogni piano alimentare creato sulla base di gusti ed esigenze personali, la disponibilità e la reperibilità anche al di fuori delle visite e i consigli mirati su ogni dubbio che poteva presentarsi. Ottima anche la possibilità di trovare ricette interessanti sul suo sito internet!!
Inutile dire che mi sono sentita motivata e aiutata in ogni momento del percorso.
Consiglio davvero a tutti di intraprendere un percorso simile con Sabrina, che resterà il mio punto di riferimento.

Enza

509 Views0
La favola di Angela: esperienza di salute

La favola di Angela: esperienza di salute

Oggi ti racconto una favola: LA TUA ESPERIENZA
Si, la tua esperienza. Perchè grazie alla tua storia offri la possibilità di leggere, all’interno del tuo racconto, quello che è stato il tuo cammino, le tue difficoltà ed il modo in cui le hai affrontate e superate.
Le favole ci insegnano a non cadere mai nella disperazione, perché ci sono sempre opportunità e risorse impreviste che entrano in gioco proprio nei momenti in cui l’eroe è sul punto di sentirsi sconfitto. Questo consente di sviluppare fiducia in se stessi e di capire che la vita è bella e, cosa importante, ci riserva sempre delle opportunità.

La favola di Angela: esperienza di salute

  1. Qual era il tuo bisogno quando ti sei rivolto/a a me?

Avevo bisogno di qualcuno che mi aiutasse, mi consigliasse e mi seguisse per perdere peso e per stare meglio. I miei analisi di sangue cominciavano a dare segni di troppo colesterolo, vicino al diabete etc. Stavo attraversando un momento molto difficile della mia vita: da un anno mi prendevo cura di mia madre, morta poi nel novembre 2019, di conseguenza ho seguito mio padre che anche lui non stava bene. Nel mentre è arrivato il lockdown per via di COVID che mi ha complicato la gestione del papà, della mia famiglia e del lavoro. Non avevo controllo su niente ma ho pensato che potevo però fare qualcosa per me stessa, per la mia salute (almeno questo potevo controllarlo) ma sapevo di aver bisogno di aiuto. Cercando online, ho trovato il tuo nome e il tuo sito web e quello che ho visto mi è piaciuto.

2. Quanti mesi è durato il tuo Percorso?
Ho iniziato a febbraio e l’ultima visita che ho avuto è stata a novembre, in totale 10 mesi. L’obiettivo stabilito l’ho raggiunto dopo 5 mesi, poi, sono andata anche oltre l’obiettivo, perdendo ancora più peso ed aumentando la massa muscolare.

3. Dicono che dimagrire sia difficile, faticoso e si fa la fame. E’ vero anche per te? No, questa volta non l’ho trovato difficile. Mi sono attenuta alle regole di quello che potevo mangiare e quando. Le quantità erano abbondanti – non avevo fame – a volte mangiavo di più di quello che mangiavo prima, ma meglio.

4. Durante tutto il periodo hai rinunciato a cene, pranzi, aperitivi oppure hai saputo gestire le occasioni? Ho uno stile di vita per cui non esco molto ma, le poche volte in cui ho mangiato fuori o con gli amici, ho scelto meglio cosa mangiare, senza sentire la necessità di mangiare troppo e senza rinunciare al dolce, che amo.

5. Ti sei sentito/a aiutato a mantenere la giusta motivazione?
Sì, sapevo che tu, Sabrina, durante i nostri consulti eri sempre disponibile per rispondere alle mie domande e offrirmi  suggerimenti utili su come affrontare la mia situazione.
6. Cosa ti è piaciuto del mio metodo?

Anche se penso che tutti sappiamo cosa dovremmo e non dovremmo fare per perdere peso, questo metodo è stato facile da seguire. All’inizio sembrava piuttosto impegnativa seguire tutte le regole, pesare come organizzarsi col cibo, etc. Alla fine, però, sai regolarti su cosa e quanto dovresti mangiare. L’importante è seguire i suggerimenti. Ad esempio: inizia ogni pasto con una verdura cruda (mangio una carota prima del mio pasto), evita la frutta subito dopo il pasto, bevi 2 bicchieri d’acqua come prima cosa quando ti alzi, etc. Anche se sembra difficile, se riesci a seguirlo costantemente, vedrai i risultati molto rapidamente.Se poi mangi le quantità che sono sul menu, non ti senti affamato!  Ed è stato fondamentale sapere che tu c’eri per rispondere ai miei dubbi e darmi consigli.

7. Sei soddisfatta il tuo obiettivo?
Sì, alla grande – più di quello che aspettavo.
8. Come ti senti adesso?

Mi sento benissimo – molti dei miei acciacchi e dolori sono scomparsi. Ho l’artrite all’alluce che per diversi anni mi ha causato dolore e mi ha reso difficile camminare e quel dolore è sparito. Il mio benessere è dovuto anche all’attività fisica che ho integrato. Odio la palestra, non mi piace la cyclette, ma ho scoperto il rebounder, un trampolino in miniatura. Salto per soli 10 minuti ogni mattina e questo ha sicuramnte contribuito alla scomparsa della mia cellulite e il drenaggio dei liquidi corporei.

Sono più di 25 anni che non mi sento così in forma e così magra.  Per me il grasso in più mi dava noia, adesso mi piace tanto come mi vedo allo specchio. Grazie.

 

 

 

 

 

615 Views0
peso_serenità
Perdo peso con serenità: dieta non come sacrificio ma come stile di vita

Perdo peso con serenità: dieta non come sacrificio ma come stile di vita

Oggi voglio condividere con te una mail che ho ricevuto da una ragazza che seguo da diversi mesi e spero ti sia d’aiuto per comprendere meglio l’importanza di intraprendere un percorso alimentare per la salute e, solo conseguentemente, per il dimagrimento.
In particolare voglio evidenziare la parola “serenità“, un aspetto che ritengo fondamentale durante un percorso di educazione alimentare per la prevenzione e miglioramento di patologie e per il dimagrimento.

Com’è difficile cambiare!

Il nostro cervello attiva numerose “strategie” inconsce che si oppongono al cambiamento, qualunque esso sia. Il cibo, poi, con cui si instaura spesso un rapporto intimo, legato all’infanzia, assume un ruolo emozionale, oltre che meramente nutrizionale. Per cui è comprensibile la difficoltà che ognuno di noi possa avere nel modificare uno stile di vita alimentare, anche se consapevole che è per uno scopo di salute.

Un modo c’è…

Un percorso di educazione e consapevolezza alimentare ha proprio lo scopo di spianare la strada verso il cambiamento, riducendo lo stress generato dall’idea di stare a dieta. Numerosi sono gli studi che affermano l’associazione tra stress (aumento del cortisolo) – fame – sovrappeso/aumento circonferenza addome, per cui, una mente più serena (quindi, meno cortisolo) favorisce il dimagrimento.

“Un piccolo cambiamento oggi ti porta verso un futuro radicalmente diverso”.

-Richard Bach-


Perdo peso con serenità: dieta non come sacrificio ma come stile di vita

La testimonianza

Ciao Sabrina,
grazie per la risposta, procederò secondo tue istruzioni.
Colgo l’occasione per ringraziarti del tuo lavoro  e della tua disponibilità, sono sempre stata tendenzialmente sovrappeso e nel corso degli anni ho fatto visite con diversi dietologi/nutrizionisti e tu sei l’unica che mi ha saputo dare un’impostazione facile da seguire, soddisfacente dal punto di vista della godibilità del pasto e quindi in grado di essere applicata nel lungo periodo, se non per sempre.
Questo mi ha permesso non solo di perdere molti kg, ma di farlo in serenità , cosa che per una dieta penso sia quasi più importante di tutto il resto perché il fattore mentale, come tu ben saprai, è fondamentale.
Tutto questo,  vista la mia età e la mia situazione iniziale, non era per niente facile né scontato,  certo, io mi sono impegnata ma in te ho trovato una persona molto preparata e il riferimento di cui avevo bisogno, hai sempre risposto con professionalità e competenza alle mie 1000 domande e mi hai saputo tranquillizzare e motivare a seconda del momento.
Il mio percorso non è finito, quando in marzo mi avevi proposto di acquistare 1 anno di visite dentro di me ho pensato “sei matta?!?”, ma adesso sono arrivata in scioltezza a 9 mesi (praticamente una gravidanza ! 🙂   )  con la voglia di non fermarmi, quindi arrivata a questo punto dell’anno, in cui inevitabilmente si fanno bilanci, ci tenevo a condividere con te le mie impressioni.”
Un caro saluto.”
P.C.
Spero questa lettera sia uno stimolo per il cambiamento, qualunque esso sia.
Il cambiamento è esperienza, l’esperienza è crescita.
Se questo articolo ti è piaciuto condividilo pure con i tuoi amici e buona lettura!
589 Views0
Patrizia A.- Borgo S. Lorenzo (FI): -37 KG!
Patrizia A.- Borgo S. Lorenzo (FI): -37 KG!

1. Qual era il tuo bisogno quando ti sei rivolta/o a me? In passato altre volte ero stata un po’ in sovrappeso, ma questa volta, complice anche la menopausa arrivata un pochino presto, sono diventata obesa, ben 92 kg per 160 cm di altezza, nel giro di tre anni mi sono trasformata.

Sinceramente ero così afflitta che non volevo scendere a compromessi, avevo bisogno di una persona brava, che mi aiutasse a dimagrire e contemporaneamente mi sapesse consigliare sull’attività fisica associata ad uno stile alimentare corretto e per essere sincera cercavo anche un’ affinità sul “mondo erboristico “, non volevo rinunciare a nulla.

Ero convinta di dovermi accontentare….. Invece, sono stata fortunata perché ho trovato una Nutrizionista brava, sportiva e quando ne ho avuto bisogno ho potuto avere le mie erbette con tanto di bella spiegazione. Mi sono detta: cavolo mi calza a pennello !!!! E così abbiamo cominciato un bellissimo percorso insieme.

2. Quanti mesi è durato il tuo Percorso? Abbiamo deciso INSIEME un traguardo da raggiungere e per arrivarci avevamo preventivato un anno. E’ passato troppo in fretta …

3. Dicono che dimagrire sia difficile, faticoso e si fa la fame. E’ vero anche per te?  Io NON HO MAI PATITO LA FAME e questa è la prima cosa che dico alle persone quando mi chiedono informazioni perché è la cosa di cui la gente ha più paura, soffrire.

4. Durante tutto il periodo hai rinunciato a cene, pranzi, aperitivi oppure hai saputo gestire le occasioni? Non ho rinunciato a nessuna cena anzi guai a dire alla Sabrina non vado… Mi ha dato i consigli giusti per come gestire le cene fuori casa e tutto è andato bene, ero tranquilla, mai avuto sensi di colpa strani perché sapevo cosa fare. All’ inizio della dieta ero stata invitata ad una cena e una delle invitate era anche lei obesa e cadde il discorso sul fatto che avevo cominciato la dieta. Dopo circa un anno sono tornata ad una cena dove c’era anche questa signora e quando mi ha visto ha sgranato gli occhi e mi ha detto: ma allora hai continuato la tua dieta e ha funzionato! E’ già!!!!!

5. Ti sei sentito aiutato a mantenere la giusta motivazione? Mi sono sentita sempre incoraggiata e stimolata e i giorni del controllo del peso sono diventati un momento atteso, un momento tutto per me, di piacere (tipo andare a farsi fare un bel massaggio dall’ estetista per intendersi) e di ricarica.

6. Sei riuscito a raggiungere il tuo obiettivo? OBIETTIVO RAGGIUNTO! Oggi sono 55 kg (-37 kg!!!!)

7. Come ti senti adesso? Mi sento bene fisicamente e anche psicologicamente, è bello non ansimare tutte le volte che devi salire un paio di scale e aver voglia di andare a comprare dei pantaloni carini.

324 Views0